Giurisprudenza

Corso di laurea: magistrale a ciclo unico

Classe: LMG - 01 – Giurisprudenza

Accesso: libero*

Struttura: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali

Sede formativa: Alessandria, via Cavour 84 e Novara, via Perrone 18

Referente: prof. Roberto Mazzola

Data d'inizio dei corsi: 17 settembre 2018

Il corso di studio in breve. Unico corso magistrale di Giurisprudenza dell’Università del Piemonte Orientale nei suoi due poli di Alessandria e Novara, esso fornisce le metodologie e le competenze culturali e scientifiche necessarie per il conseguimento di un approfondito e critico livello di conoscenza del sapere giuridico in grado di coniugare la tecnicità del linguaggio e della teorica giuridica con l’analisi di natura sociologica, storica, politologica e economica al fine di garantire una più adeguata formazione capace di rendere lo studente più competitivo sul piano del mercato del lavoro. Il corso privilegia e favorisce, attraverso il Progetto Erasmus e i Free Mover, tanto individuali quanto collettivi, la mobilità internazionale degli studenti al fine di dare loro una preparazione adeguata sul piano dell’internazionalizzazione. Il ricorso a metodologie pratiche e innovative nella organizzazione della didattica (Moot Court; simulazioni processuali, corsi di retorica forense e di scrittura giuridica, seminari di introduzione al mondo del lavoro) è funzionale a migliorare il rapporto fra sapere e saper fare, indispensabile per un migliore accesso al mondo lavorativo, favorito da una fitta rete di convenzioni con enti sia pubblici sia privati (Procure della Repubblica, studi legali studi notarili, aziende private, Enti pubblici, Pubblica amministrazione)  funzionali allo svolgimento di tirocini e stage funzionali ad un più rapido, qualificato e funzionale inserimento nel mondo produttivo di beni e di servizi.

  

Sbocchi occupazionali e professionali. Oltre alle  professioni legali (magistratura, cancelleria giudiziaria, avvocatura, giudici  di pace, notariato) la laurea magistrale a ciclo unico di Giurisprudenza offre prospettive lavorative presso:  istituzioni internazionali e della Unione Europea; carriera nella Pubblica amministrazione;  istituti di credito, imprese di assicurazione,  aziende private (ufficio legale, gestione del personale, ecc.); consulente del lavoro e delle relazioni industriali, mediatori, insegnamento nella scuola secondaria superiore; Terzo settore (associazionismo, enti no profit, tutela ambientale, certificazione dei prodotti, tutela dei consumatori, reinserimento dei soggetti svantaggiati)

Nell’ambito del corso di laurea magistrale in giurisprudenza c’è anche la possibilità di frequentare insegnamenti in lingua inglese. Chi usufruisce di questa opportunità, dopo il conseguimento del titolo, può iscriversi al corso di laurea magistrale in Economia, Management e Istituzioni (LM76), curriculum Law, Economics and Istitutions , con il riconoscimento automatico di tutti gli esami già sostenuti in lingua inglese.  Ciò consentirà con un ulteriore anno di frequenza, che può svolgersi anche in una delle sedi europee partner, di conseguire una laurea magistrale aggiuntiva in scienze economiche. Le sedi partner europee sono:  Université de Paris Nanterre (Francia) o Marburg Universitat (Germania) Tale esperienza è un trampolino per chi vuole avere una formazione europea e ad ampio spettro al fine di operare in modo confortevole in un ambito internazionale.

V’è anche la possibilità di poter sostenere singoli esami all’estero con il progetto Free Mover con conseguente riconoscimento dei CFU acquisiti in università straniere.

Accordi Erasmus con il DiGSPESBulgaria: "National and World Economics" (Sofia). Repubblica Ceca: Hradec, Masaryk (Brno). Finlandia: Tampere. Francia: Savoie (Chambéry), Sud-Toulon-Var (Tolone), Sophia-Antipolis (Nizza), Rouen, Rennes I, Reims-Champagne-Ardenne (Reims), Catholique de Lyon, Paris Nanterres (Parigi), Montpellier, Strasbourg. Germania: Treviri, Marburg. Lituania: Kaunas. Malta: Malta (Msida). Polonia: “Karol Adamiecki Economiczny” (Katowice), “Jagellllonsky” (Cracovia), "Lazarki School of commerce and law" (Varsavia). Portogallo: Castelo Branco, Lisbona, Porto. Regno Unito: Winchester. Romania: “1 Decembrie 1918” (Alba Iulia). Spagna: Alicante, "Miguel Hernandez" (Elche), Jaen, Murcia, La Laguna (Tenerife), "Rovira i Virgili" (Tarragona).

* L’accesso al corso di laurea è libero, tuttavia tutte le matricole iscritte per la prima volta all’università/Corso di laurea in Giurisprudenza, dovranno sostenere nel mese di novembre, nella stessa data, rispettivamente nelle sedi di Alessandria e di Novara, un test di verifica delle capacità logico-interpretative e linguistiche. Chi non dovesse superare il test, senza alcuna interruzione  del proprio precorso di studio, dovrà obbligatoriamente seguire un corso di 30 ore per recuperare i c.d. OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi) previsti dal  MIUR . Il Corso di recupero sarà coordinato da un docente di riferimento e da studenti del 5° anno in veste di tutor. Il corso integrativo si concluderà con un test finale per verificare il superamemto del gap cognitivo e interpretativo iniziale.

Insegnamenti

Consulta informazioni più dettagliate sul Sito di Dipartimento

Videointervista ad Annalisa Fanini, Laureata in Giurisprudenza