Gestione Ambientale e Sviluppo Sostenibile (GASS)

https://www.uniupo.it/it/corsi/corsi-di-laurea-triennali/gestione-ambientale-e-sviluppo-sostenibile-gass
Corso di laurea
Interdipartimentale triennale
Classe
L - 32 – Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura
Accesso

Libero

IN ATTESA DI ACCREDITAMENTO

Struttura

Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (sede amministrativa), Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa, Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali e Dipartimento di Medicina Traslazionale

Segreteria studenti

c/o Dipartimento di Studi Umanistici Via G. Ferraris, 107

Sedi formative

Vercelli, Complesso San Giuseppe, Piazza S. Eusebio 5

Il corso di studio

Il Corso di Laurea in Gestione ambientale e sviluppo sostenibile (di seguito GASS) si rivolge a tutti coloro che sono interessati all’ambiente e alle sue interazioni con la società al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile, affrontare e risolvere problemi complessi che si pongono in questo ambito.

Gli studenti che gravitano verso una laurea su queste tematiche cercano un corso di studio che alimenti la loro passione per la conservazione dell’ambiente, la lotta ai cambiamenti climatici e lo sviluppo sostenibile in tutti i campi della società e del mondo produttivo. Inoltre sono interessati ad acquisire competenze specifiche e complementari per contribuire alla transizione verso modelli di sviluppo sostenibile in qualsiasi attività economica.

Il programma del corso di laurea intende costruire una base di conoscenze per iniziare una carriera nel campo della protezione ambientale, della gestione sostenibile e consapevole delle risorse naturali, della trasformazione dei processi produttivi secondo i principi dell’economia circolare, della valorizzazione e promozione delle funzioni aziendali in chiave sostenibile o continuare verso un grado di formazione superiore e la ricerca.

L'accesso al corso di laurea richiede competenze di base relative alla comprensione e all'uso del linguaggio scientifico, incluse le rappresentazioni e le notazioni della matematica, tenuto conto delle Indicazioni Nazionali per la scuola secondaria di secondo grado.

Obiettivo prioritario del Corso è quello di consentire l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali nel campo della sostenibilità, al fine di agevolare l'inserimento nel mondo del lavoro, venendo incontro sia alle esigenze del mercato del lavoro che alle inclinazioni personali di ogni studente in un percorso trans-disciplinare.  Per realizzare al meglio questo percorso gli studenti saranno accompagnati attraverso lo studio delle diverse discipline e ambiti culturali. Nella costruzione del progetto formativo si è infatti prestata particolare attenzione a far sì che lo studente incontri, fin dal primo anno, tutte le discipline, matematiche, fisiche, chimiche, delle scienze della terra, biologiche, giuridiche, economiche e mediche. Ciò permetterà la formazione di una attitudine all’approccio trans-disciplinare e al problem solving in chiave olistica. I corsi stessi, ove possibile, saranno caratterizzati da percorsi trans-disciplinari con la compresenza di docenti afferenti ad aree scientifiche diverse.

Punti di forza

Un approccio didattico innovativo:

  • Multi/transdisciplinare: capacità di analisi dei sistemi ambientali e gestione dei problemi riguardanti l’ecosistema con un’ottica multi/transdisciplinare, sfruttando in maniera integrata le competenze e le ricerche acquisite durante l’intero percorso formativo
  • MOLTI I CORSI INTEGRATI che affrontano le tematiche dello sviluppo sostenibile dai diversi punti di vista, scientifico economico giuridico e della salute: cambiamenti climatici, biodiversità, valutazione di impatto ambientale, diritto e economia dello sviluppo, pianificazione territoriale e salute
  • Pratico: i corsi hanno un approccio sperimentale grazie alle attività nei laboratori, all’analisi di case studies, alla realizzazione di eventi ed escursioni in campo guidate da docenti.

Stretta collaborazione con le aziende e gli enti che si occupano di sostenibilità:

  • Coinvolgimento di figure professionali esterne (es. imprenditori, manager, ecc.) e compresenza di docenti di settori disciplinari differenti
  • La trattazione delle questioni di natura sostenibile è l’elemento centrale di ogni attività formativa e ciascuna in stretto collegamento con i 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile contenuti nell’agenda 2030 delle Nazioni Unite, in questo modo lo studente avrà gli strumenti per poter affrontarle, sia in fase di apprendimento, sia in fase di verifica, in modo transdisciplinare.
  • Questo percorso porterà alla acquisizione di veri e propri saperi della sostenibilità in una visione olistica della cultura e dell’apprendimento.

Accordi Erasmus

  • Spagna: “Miguel De Cervantes” (Valladolid), Saragozza, Granada, Cordova, Siviglia, Politécnica de Catalunya (Barcellona)
  • Francia: Nantes, Sophia-Antipolis (Nizza), Lumière 2 (Lione)
  • Polonia: PJ-IIT (Varsavia)
  • Portogallo: Nova (Lisbona)
  • Ungheria: University of Debrecen (Debrecen).

Sbocchi occupazionali e professionali

Per quanto riguarda i principali sbocchi occupazionale si prevede la formazione di una figura professionale in grado di prestare consulenze e supporto ad enti pubblici e privati che intendano seguire un percorso verso la sostenibilità. Inoltre come corso di Laurea in Scienze Ambientali ha come ulteriori sbocchi quelli relativi a tale classe di laurea: Tecnico certificatore della qualità ambientale, tecnico per la pianificazione eco-sostenibile del territorio, tecnico delle fonti energetiche rinnovabili, tecnico del risparmio energetico e delle energie rinnovabili, tecnico del controllo ambientale, guida ed accompagnatore naturalistico e sportivo.

Altri corsi | Interdipartimentale triennale