Chimica

Corso di laurea: triennale

Classe: L - 27 – Scienze e tecnologie chimiche

Accesso: libero

Struttura: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica           

Sede formativa: Alessandria, viale T. Michel 11

Referente: prof. Emilio Marengo

Data d’inizio dei corsi: 2 ottobre 2017

Il corso di studio in breve. Mira a fornire competenze teoriche, metodologiche, sperimentali e applicative nelle aree fondamentali della Chimica. L'industria chimica italiana, nonostante i problemi avuti negli ultimi decenni, costituisce ancora una componente fondamentale del sistema produttivo. Il corso è strutturato per fornire una solida preparazione di base suscettibile di ulteriori affinamenti conseguibili nei corsi di secondo livello e prevede un percorso didattico in linea con la struttura generale indicata dal Chemistry Eurobachelor, con un nucleo di almeno 90 crediti formativi nelle aree di chimica analitica, chimica inorganica, chimica organica, chimica fisica, chimica biologica, fisica e matematica e i rimanenti crediti ripartiti in attività teoriche e sperimentali.

Sbocchi occupazionali e professionali. Chimico analista e addetto al controllo e alla progettazione di prodotti e processi industriali.

Accordi Erasmus con il DiSITSpagna: “Miguel De Cervantes” (Valladolid), Saragozza, Granada, Cordova, Siviglia, Politécnica de Catalunya (Barcellona). Francia: Nantes, Sophia-Antipolis (Nizza), Lumière 2 (Lione). Polonia: PJ-IIT (Varsavia). Portogallo: Nova (Lisbona). Ungheria: University of Debrecen(Debrecen).

Punti di forza del CdS. Il CdS in Chimica prevede un elevato numero di attività in laboratorio (48 CFU) dove gli studenti possono esercitarsi individualmente o a piccoli gruppi e fare quindi esperienza pratica, molto utile per il futuro inserimento nel mondo del lavoro. Il contatto con le aziende del territorio è molto stretto e garantito anche dagli ottimi rapporti che sussistono tra i docenti afferenti al CdS e le aziende stesse. Questo rapporto stretto con le aziende del territorio garantisce anche la possibilità di poter svolgere lo stage di 250 ore, obbligatorio per laurearsi, presso un’azienda o ente esterno, spesso con reali possibilità di assunzione al termine.

Insegnamenti

Consulta informazioni più dettagliate sul Sito di Dipartimento 

Videointervista a Cristina Scandiuzzi, Laureata in Chimica