Il dottorato di ricerca

Il Dottorato di ricerca, Philosophiæ Doctor, rappresenta il più alto grado di istruzione previsto nell'ordinamento accademico italiano.

L’obiettivo è fornire le competenze necessarie per esercitare, presso università, enti pubblici e privati, attività di ricerca di alta qualificazione.

Ha una durata minima di tre anni. È un percorso a numero chiuso, limitato a soggetti in possesso di laurea magistrale o titolo equipollente, selezionati attraverso concorso pubblico, mediante valutazione dei titoli e prove di esame (colloquio ed eventuale prova scritta).

Il percorso formativo di dottorato si basa sullo svolgimento di un progetto di ricerca qualificato, portato avanti attraverso programmi di didattica avanzata, approfondimento individuale e di scambio culturale con altri Paesi. Il dottorando è accompagnato da un tutor accademico, che supervisiona il progetto e la crescita scientifica, mentre è giudicato dal Collegio Docenti lungo il percorso per l’ammissione agli anni successivi. Al termine del percorso, il titolo di “dottore di ricerca (PhD)” è conseguito attraverso l’elaborazione con metodo scientifico della tesi di dottorato e la discussione dei risultati (difesa del dottorato) in presenza della commissione valutatrice, previa valutazione di due docenti esterni di elevata qualificazione.

Per informazioni, contattare il Settore Ricerca/Dottorati e Assegni di ricerca:
Dott. Mario Repole - mario.repole@uniupo.it - tel: 0161261522- fax: 0161211369

Clicca sulle voci di menu per vedere come è organizzato il dottorato.

Pagine correlate: