Tirocini in Italia presso enti e aziende

Soggetti coinvolti e loro doveri

I soggetti coinvolti nell'attivazione di uno stage sono:

  • gli studenti e i neo-laureati dell'Ateneo fino a dodici mesi dal conseguimento del titolo (stagisti)
  • le aziende e gli enti interessati (soggetti ospitanti);
  • l'Università (soggetto promotore).

Lo stagista deve possedere requisiti (per esempio l'anno d''iscrizione o il numero di crediti già acquisiti) stabiliti dai singoli Dipartimenti. Ha il compito di svolgere le attività e previste dal progetto formativo, di attenersi a quanto concordato con il tutor aziendale e con il tutor didattico, di rispettare gli obblighi indicati dalla convenzione e dal progetto formativo.

L'azienda/ente ha il compito di garantire lo svolgimento del progetto formativo nei modi e nei termini previsti; di nominare un tutor aziendale per seguire il tirocinante; di adempiere a quanto previsto dalla convenzione e dal progetto formativo. In caso di infortunio deve subito segnalare al Dipartimento l'incidente; in caso di interruzione, sospensione o proroga dello stage deve subito contattare il Dipartimento.

L'Università/Dipartimento ha il compito di nominare un tutor didattico, di garantire la copertura assicurativa del tirocinante contro gli infortuni sul lavoro presso l'INAIL e per la responsabilità civile presso compagnie assicuratve. Deve infine adempiere a quanto previsto dalla convenzione e dal progetto formativo.

Retribuzioni

Il tirocinio curriculare non prevede, di norma, una retribuzione ma permette di riportare l'esperienza nel curriculum studentesco-professionale e, se previsto, di riconoscere crediti formativi per l'attività svolta.

Il tirocinio formativo e di orientamento svolto entro i 12 mesi dalla laurea, è retribuito: il valore minimo del contributo che il soggetto ospitante deve corrispondere è indicato dalle singole normative regionali competenti in materia e per territorio.

Durata

La durata minima del tirocinio curriculare è stabilita dai singoli regolamenti di corso di studio. Se non ci fossero indicazioni, viene concordata tra le parti. Il tirocinio deve comunque concludersi prima della laurea.

La durata del tirocinio formativo e di orientamento non può, in generale, superare i sei mesi.