Laboratorio di Genetica

Laboratorio di genetica: alla ricerca dei geni coinvolti nelle malattie neurologiche

Dipartimento Scienze della salute

Sede delle attività:Scuola di Medicina, Via Solaroli, 17 – Novar

 

Referente responsabile: Sandra D’Alfonso

Professore Ordinario di Genetica Medica

Interessi di ricerca​: identificazione  e caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e la sclerosi multipla (SM)

 

Ricercatori coinvolti nel laboratorio:

Lucia Corrado

Ricercatore genetica medica

Interessi di ricerca​: identificazione  e caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

 

Nadia Barizzone

Ricercatore genetica medica

Interessi di ricerca​: identificazione  e caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e la sclerosi multipla (SM)

 

Miriam Zuccalà

Post doc genetica medica  

Interessi di ricerca​: caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi multipla (SM)

 

Alice Di Pierro

PhD genetica medica

Interessi di ricerca​: identificazione  e caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

 

Chiara Basagni

PhD genetica medica

Interessi di ricerca​: identificazione  e caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi multipla (SM)

 

Roberta Croce

PhD genetica medica

Interessi di ricerca​: identificazione  e caratterizzazione funzionale dei geni coinvolti nello sviluppo di malattie neurologiche: la sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

 

Attività proposte:

  • Purificazione degli acidi nucleici;
  • identificazione di mutazioni genetiche attraverso varie tecniche di sequenziamento del DNA e analisi del loro impatto nelle malattie studiate nel laboratorio (sclerosi laterale amiotrofica e sclerosi multipla) attraverso analisi bioinformatiche e studi funzionali;
  • interpretazione di risultati attraverso lavoro di gruppo.