Scienze chimiche

Corso di laurea: magistrale

Classe: LM - 54 (Scienze chimiche)

Accesso: libero

Struttura: Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica           

Sede formativa: Alessandria, viale T. Michel 11     

Referente: prof. Emilio Marengo

Data d'inizio dei corsi: 2 ottobre2017

Il corso di studio in breve. Si propone un percorso flessibile ed adattabile, senza tuttavia rinunciare a dare una solida preparazione. Lo scopo finale è quello di formare un laureato indirizzato ad una attività professionale di elevata responsabilità, caratterizzato da un interesse non secondario per l'attività di ricerca fondamentale ed applicata e per il trasferimento d'innovazione tecnologica. Il percorso formativo quindi mirerà a:

  • fornire una solida preparazione comune a tutti gli studenti a completamento del bagaglio culturale in loro possesso con corsi caratterizzanti nel campo della chimica analitica, della chimica fisica, della chimica inorganica, della chimica macromolecolare. Tali corsi permetteranno l'acquisizione di tecniche utili alla comprensione di fenomeni a livello molecolare, nonché delle metodologie di sintesi e dei metodi strumentali necessari per la caratterizzazione e la definizione delle relazioni struttura-proprietà. Accanto a ogni insegnamento teorico caratterizzante è presente un relativo insegnamento di laboratorio, che permetta allo studente di completare la preparazione con attività pratiche, in particolare dedicate alla conoscenza di metodiche sperimentali più avanzate rispetto a quelle acquisite nel corso di laurea triennale e all'elaborazione dei dati.

  • fornire una scelta flessibile, ma orientata, di insegnamenti nell'ambito delle attività affini ed integrative, che consentano allo studente di approfondire un proprio percorso individuale in aree di ricerca che caratterizzano la sede. A tale scopo tra i settori compresi nelle attività formative si trovano anche settori non prettamente chimici, che possono però estendere il campo delle conoscenze ad ambiti più interdisciplinari.

  • permettere agli studenti di completare il proprio percorso formativo con ulteriori insegnamenti a libera scelta per consentire l'acquisizione di competenze molto particolari collegate. Particolare rilievo assume il lavoro di tesi di laurea, il vero banco di prova delle conoscenze acquisite.

Sbocchi occupazionali e professionali. Chimico dirigente di laboratorio o industriale, libero professionista; chimico ricercatore.                                                            

Accordi Erasmus con il DiSITSpagna: “Miguel De Cervantes” (Valladolid), Saragozza, Granada, Cordova, Siviglia, Politécnica de Catalunya (Barcellona). Francia: Nantes, Sophia-Antipolis (Nizza), Lumière 2 (Lione). Polonia: PJ-IIT (Varsavia). Portogallo: Nova (Lisbona)

Punti di forza del CdS. Il CdS in Scienze Chimiche prevede la possibilità di seguire un percorso personalizzato attraverso i corsi affini e integrativi e i corsi a scelta, questi ultimi selezionabili tra tutti i corsi proposti dall’Ateneo. Il contatto con le aziende del territorio è molto stretto e garantito anche dagli ottimi rapporti che sussistono tra i docenti afferenti al CdS e le aziende stesse. Questo rapporto stretto con le aziende del territorio garantisce anche la possibilità di poter svolgere il lavoro di tesi magistrale presso un ente o azienda esterna, spesso con reali possibilità di assunzione al termine. Il tasso di assunzione ad un anno dalla laurea dei laureati 2015 (dati Almalaurea aggiornati a maggio 2016), è risultato infatti pari all’88.9%, contro il 75.7% nazionale. Inoltre, diversi nostri laureati ricoprono attualmente posizioni di rilievo in Società Multinazionali, indice di un CdS che fornisce una solida preparazione apprezzata a livello industriale.

Insegnamenti

Consulta informazioni più dettagliate sul Sito di Dipartimento

Videointervista a Cristina Scandiuzzi, Ricercatore Biochimico