Informatica

Corso di laurea: magistrale

Classe: LM - 18 (Informatica)

Accesso: libero

Titolo: si può conseguire la laurea binazionale in convenzione con: Université Lumière Lyon 2, École Polytechnique Universitaire de l’'Université de Nantes, Université Pierre et Marie Curie (Paris) e Universitat Politecnica de Catalunya (Barcelona).

Struttura: Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica           

Sede formativa: Alessandria, viale T. Michel 11   

Referente: prof.ssa Giuliana Franceschinis

Data d'inizio dei corsi: da definire

Il corso di studio in breve. È articolato in corsi che forniscono le competenze necessarie per un ampio spettro di sbocchi professionali. Fornisce inoltre una base adeguata per il proseguimento nell’attività di formazione con studi di terzo livello, come il dottorato di ricerca. I laureati magistrali in informatica saranno in grado di comprendere e affrontare le molteplici problematiche che stanno alla base dell'uso delle informazioni estraibili dai cosiddetti BigData: avranno competenze per progettare e realizzare l'analisi intelligente dei dati e per valutare le esigenze infrastrutturali e computazionali necessarie a supportare l'intero processo.

Per quanto riguarda l'analisi intelligente dei dati nel curriculum vengono trattate tematiche come il machine learning, le tecniche intelligenti di supporto alle decisioni, i metodi per la rappresentazione e il trattamento di basi di conoscenza. Tali metodi hanno applicazioni sempre più rilevanti in molti ambiti, che vanno dalla diagnosi di sistemi complessi alla pianificazione di processi, dalla business intelligence alla bionformatica e al Web. Gli studenti acquisiranno le competenze per progettare e utilizzare sistemi basati sulla conoscenza, per utilizzare e sviluppare tecniche di estrazione di conoscenza da banche dati (anche in presenza di enormi volumi di dati), nonché per progettare e implementare agenti software dotati di capacità di apprendimento.

Per sviluppare la capacità di valutazione delle esigenze computazionali e infrastrutturali necessarie per il trattamento dei BigData vengono proposti insegnamenti riguardanti le metodologie per la progettazione e la gestione dei sistemi distribuiti e in particolare quelle che stanno alla base del cloud computing. Vengono inoltre forniti gli strumenti modellistici necessari ad affrontare gli aspetti di dimensionamento dei sistemi e di qualità di servizio in termini sia di prestazioni che di affidabilità. Infine, un obiettivo di sempre maggior rilevanza sociale riguarda la formazione alla sicurezza, cioè la capacità di progettare efficaci contromisure per proteggere i sistemi da attacchi e da intrusioni esterne fraudolente.

Sbocchi occupazionali e professionali. Analisti e progettisti di software e di sistemi complessi che utilizzano tecnologie innovative; specialisti di reti e sicurezza; ricercatori e tecnici laureati in ambito informatico.

Selling points.

  • Il numero di studenti per docente favorisce una proficua interazione.
  • I laboratori sono costantemente aggiornati e adeguatamente dimensionati.
  • Tra le attività formative, viene riservato ampio spazio al lavoro di tesi con possibilità di partecipare a progetti di ricerca avanzata sviluppati all'interno del dipartimento.
  • Il gruppo di ricerca in informatica del DISIT si colloca tra i primi posti nelle classifiche riguardanti la qualità della ricerca secondo la valutazione dell’ANVUR.
  • Grazie ad un accordo con l'università di Torino, è possibile inserire tra i corsi a scelta libera, anche insegnamenti offerti dal corso di laurea magistrale dell'Università degli studi di Torino.
  • Il 100% dei laureati magistrali in informatica che non scelgono di proseguire gli studi (dottorato di ricerca o master di II livello) trova lavoro qualificato in brevissimo tempo e nel tempo ha ottime possibilità di sviluppo professionale.

Grazie a numerosi accordi con istituzioni europee è possibile svolgere parte del percorso formativo all’estero:

Accordi Erasmus con il DiSITSpagna: “Miguel De Cervantes” (Valladolid), Saragozza, Granada, Cordova, Siviglia, Politécnica de Catalunya (Barcellona). Francia: Nantes, Sophia-Antipolis (Nizza), Lumière 2 (Lione). Polonia: PJ-IIT (Varsavia). Portogallo: Nova (Lisbona)           

Insegnamenti

Consulta informazioni più dettagliate sul Sito di Dipartimento

Videointervista a Guido Vicino, laureato in Informatica