Economia, Management e Istituzioni

Corso di laurea: magistrale

Classe: LM - 56 (Scienze dell’economia) o LM - 76 (Scienze economiche per l’ambiente e la cultura), secondo due curricula a loro volta suddivisi in due percorsi a seconda della classe prescelta:

  • Management
    • Management ed Economia delle imprese (LM – 56)
    • Management e Economia delle organizzazioni (LM – 76)
  • Economia
    • Economia e Politiche pubbliche (LM – 56)
    • Law Economics and Institutions (LM – 76)

Accesso: libero                                                                 

Titolo:  È possibile conseguire la laurea binazionale in convenzione con la Masarykova Univerzità (Brno, Rep. Ceca) e le università di Rennes I (Francia), Tampere (Finlandia) e Firburgo.(Svizzera).

Struttura: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, Economiche e Sociali

Sede formativa: Alessandria, via Cavour 84 (Segreteria studenti: piazza Ambrosoli)       

Referente: prof. Daniele Bondonio

Data d'inizio dei corsi: da definire

Il corso di studio in breve: 

Attraverso i quattro diversi percorsi, il corso di laurea permette agli studenti di appropriarsi della capacità analitiche e di problem solving richiesta dai diversi ruoli professionali di gestione strategica ed operativa offerti dal mercato nelle imprese e società di consulenza aziendale (Management ed Economia delle imprese), organizzazioni pubbliche, enti no-profit e centri di ricerca (Management e Economia delle organizzazioni), organizzazioni internazionali, enti di governo europeo e nazionale, centri di ricerca e società di consulenza attivi nel campo degli interventi finanziati con risorse pubbliche (Economia e Politiche pubbliche) e nell’ambito della cooperazione nazionale ed internazionale (Law Economics and Institutions). I corsi offerti nei quattro percorsi sono collocati nell’ambito delle materie del management (incluso strategie di pricing e digital marketing), organizzazione aziendale, economia e gestione delle imprese, metodi statistici per l’economia, le scelte d’impresa e per la valutazione dei programmi di intervento pubblico, metodi quantitativi, della teoria economica, della politica economica e dell'economia applicata, cui si accompagnano alcuni insegnamenti specialistici e professionalizzanti, nonché lo studio del diritto del lavoro e del diritto amministrativo europeo e quello della storia economica e delle istituzioni politiche europee. L’opportunità di frequentare una parte del corso all'estero, grazie agli ampi accordi binazionali, permette di ottenere un titolo di laurea binazione ed il titolo di master europeo utili per ambire a carriere in organismi internazionali e/o in ruoli chiave manageriali che sempre più frequentemente richiedono competenze internazionali.

Sbocchi occupazionali e professionali: Posizioni manageriali, di consulenza e/o ricerca nelle imprese, nella pubblica amministrazione, in organismi internazionali e non-profit ed in enti di cooperazione (in ambito nazionale ed internazionale), società di consulenza e centri di ricerca; analisti su tematiche aziendali ed inerenti gli interventi pubblici in ambito nazionale ed europeo, specialisti nella valutazione d’impatto degli interventi pubblici, esperti quantitativi (nelle imprese, società di consulenza o centri di ricerca) nella stima degli effetti delle scelte strategiche d’impresa, specialisti dell’organizzazione del lavoro; specialisti dei sistemi economici.

Occorre inoltre ricordare che la classe di laurea LM56 (che caratterizza i due percorsi Management ed Economia delle imprese e  Economia e Politiche pubbliche) permette anche l’accesso all’esame di stato per le professioni di commercialista e revisore contabile, nonché ai concorsi di accesso ad istituzioni economiche e finanziarie e organismi di regolazione, controllo e valutazione - come BCE, Banca d'Italia, CONSOB, Authority antitrust o per l'energia o per le telecomunicazioni. Queste caratteristiche, unite all’esperienza internazionale prevista con la laurea binazionale e/o Master Europeo aprono inoltre la strada a una carriera in organizzazioni internazionali - come WTO, ONU, Unesco, FAO, WIPO, Banca Mondiale, FMI.

Alcuni esempi concreti degli sbocchi occupazionali di maggior rilievo relativi a studenti laureati negli anni recenti comprendono:

  • Institutional Relations Representative Office to the EU (Bruxelles), CNH Industrial;
  • Project Associate - Monitoring and Evaluation - CBRN Risk Mitigation and Security Governance

UNICRI - United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute

  • KPMG UK (Londra).

Accordi Erasmus con il DiGSPESBulgaria: "National and World Economics" (Sofia). Repubblica Ceca: Hradec, Masaryk (Brno). Finlandia: Tampere. Francia: Montpellier I, Savoie (Chambéry), Sud-Toulon-Var (Tolone), Sophia-Antipolis (Nizza), Rouen, Rennes I, Reims-Champagne-Ardenne (Reims), Catholique de Lyon. Germania: Treviri. Lituania: Kaunas. Malta: Malta (Msida). Polonia: “Karol Adamiecki Economiczny” (Katowice), “Jagellona” (Cracovia), "Prawa-Ryszarda Lazars" (Varsavia). Portogallo: Castelo Branco, Lisbona, Porto. Romania: “1 Decembrie 1918” (Alba Iulia). Spagna: Alicante, "Miguel Hernandez" (Elche), La Laguna (Tenerife), "Rovira i Virgili" (Tarragona). 

Internship presso Commissione Europea: Èdisponibile per un laureato/laureando del corso di laurea un Internship presso la Commissione Europea (Unità di Valutazione e Semestre Europeo della Direzione Generale Politiche Regionali ed Urbane).

Insegnamenti (L'elenco è relativo ai due curriculum attivati e riporta complessivamente i corsi dei due percorsi all'interno di ogni curriculum. Per informazioni più dettagliate consulta il Sito Web del Dipartimento)

Videointervista ad Alessandro Bocchio, Sales & Marketing Director